Ginocchio, sport dopo la lesione del legamento crociato (LCA)

Ginocchio, sport dopo la lesione del legamento crociato (LCA)

Tra gli infortuni più temuti da chi pratica sport c’è la lesione del legamento crociato del ginocchio. Un infortunio che spesso fa temere per una possibile interruzione improvvisa della carriera sportiva, ma che rischia di allontanare dagli sport preferiti anche i dilettanti. Dopo un intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore (LCA) del ginocchio è possibile tornare a qualsiasi sport anche a livello agonistico – spiega il dottor Augusto Palermo, ortopedico esperto in chirurgia protesica dell’anca e di ginocchio – Quando la lesione del legamento crociato è totale e non parziale, l’intervento chirurgico è necessario per chi desidera tornare a fare sport che richiedano movimenti di rotazione e di sollecitazione del ginocchio. Molti chiedono in quanto tempo è possibile tornare a praticare il proprio sport dopo l’intervento al legamento crociato ma se un tempo si parlava di ripresa delle attività sportive a 6 mesi dall’intervento chirurgico di ricostruzione del LCA di ginocchio,  oggi la ripresa dello sport è possibile non appena le condizioni cliniche lo consentano anche se, normalmente, un percorso di almeno 4-5 mesi è necessario per completare il recupero funzionale e garantire al neo-legamento un sufficiente periodo di osteo-integrazione. La riabilitazione dopo l’intervento di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio deve essere monitorata nel tempo dal chirurgo ortopedico, seguita attraverso le sue varie fasi dal medico riabilitatore, effettuata secondo un progetto il più possibile personalizzato, con l’aiuto di un fisioterapista. Alcune fasi della riabilitazione potrebbero richiedere una vasca riabilitativa ma, soprattutto negli ultimi mesi di riabilitazione, è importante “scendere in campo” e completare la riabilitazione riappropriandosi del gesto sportivo. Alcuni usano tutori per un periodo dopo l’intervento, ma si tratta per lo più di un supporto psicologico in particolare quando si torna a praticare sport ad elevato impatto in cui le esigenze funzionali sono alte come calcio, basket, pallavolo, sci. Generalmente sport come corsa, bicicletta, attività motoria in acqua, esercizi per la coordinazione sono già praticati in fase di riabilitazione, pertanto, tornare a praticarli dopo l’intervento non sarà un problema e sicuramente non ci sarà bisogno di tutori.

Potrebbe interessarti

News

Sport e Ginocchio
14 Ott, 2018 admin 0Commenti
Anca e Troppo Sport
14 Ott, 2018 admin 0Commenti